• Info

    Formula vacanza:

    individuale

     

    Date di partenza

    ogni giorno dal 1.04 al 31.10.22

     

    Quota per persona 

    stagione 1 | dal 1.04 al 7.04, dal 18.04 al 24.06 e dal 5.09 al 31.10.22

    720 € in camera doppia

    890 € in camera singola

     

    Comprende

    • 7 pernottamenti con colazione
    • trasporto bagagli (un bagaglio per persona max 20 kg)

    • incontro di benvenuto

    • roadbook in italiano

    • travel App

    • assistenza telefonica
    • ingresso giardino botanico
    • escursione in barca del 7° giorno
    • 2 transfer privati (2° e 7° giorno)
    • assicurazione medico-bagaglio

    Non comprende

    • viaggio per Lecce e da Leuca
    • pasti non menzionati
    • bevande
    • altri ingressi 
    • mance, extra e quanto non specificato

    • assicurazioni facoltative (vedi dettagli)

       

    Da pagare sul posto

    Tasse di soggiorno: 14 € ca. a persona per l’intera durata della vacanza

     

    Supplementi

    60/90 € stagione 2 camera doppia/singola | dal 8.04 al 17.04 e dal 25.06 al 24.07.22

    190/240 € stagione 3 camera doppia/singola | dal 25.07 al 4.09.22

    150 € viaggiatore singolo

     

    Transfer*

    45 € Aeroporto di Brindisi-Lecce 

    90 € Aeroporto di Bari-Lecce 

    80 € Santa Maria di Leuca-Aeroporto di Brindisi

    115 € Santa Maria di Leuca-Aeroporto di Bari

     

    *prezzo per persona, minimo 2 persone

     

    Notti extra in camera doppia/singola con colazione

    63/95 € stagione 1 e 2 | a Lecce

    83/125 € stagione 3 | a Lecce

     

    Documenti

    Carta d’Identità in corso di validità.

  • Itinerario

    1° Arrivo a Lecce

    Benvenuti a Lecce, la città del Barocco dall'architettura esuberante, fatta di ricami raffinatissimi scolpiti nella pietra leccese. Se arrivate presto, approfittate del tempo a disposizione per una passeggiata nel centro storico, tra palazzi nobiliari, vicoli e piazzette. E non perdete l’ora del tramonto, che tinge di rosa la pietra.

     

    Sistemazione varie

     

    2° Transfer fino all'antica tenuta La Cutura e a piedi fino a Otranto

    Dopo colazione raggiungete con un transfer privato il Giardino Botanico La Cutura, un’antica tenuta di campagna, che ospita una delle più ricche raccolte di piante grasse e tropicali, con i suoi lunghi viali e una serra imponente. Al termine della visita iniziate la vostra prima tappa salentina a piedi. L’itinerario odierno rievoca miti e culti pagani legati ai popoli che nei millenni hanno abitato e attraversato queste terre. Si parla di luoghi incantati come il grande Masso della Vecchia, il piccolo e sperduto dolmen Stabile, il menhir di San Paolo. Superato il borgo di Giurdignano, raggiungete la Fondazione Le Costantine, nata nel 1982 all’interno di una splendida tenuta e centro di attività agricola biodinamica, artigianale e pedagogica. La Fondazione nasce dall’impegno di alcune grandi donne, che hanno reso possibile la creazione di questa realtà basata sull’emancipazione femminile, la cooperazione sociale, la tutela dell'ambiente e della cultura del territorio. Mancano pochi chilometri per raggiungere il mare e Otranto, la città più a oriente d’Italia. Pernottamento a Otranto.

     

    Sistemazione varie, Pasti colazione, Cammino 3h30 - 13 km, Dislivello +55 m/-130 m, Transfer auto - 1h

     

    3° Il Lago Azzurro e il faro di Punta Palascìa in direzione Uggiano La Chiesa

    In mattinata concedetevi una breve visita alla parte antica di Otranto. Racchiuse tra le mura aragonesi vi aspettano un dedalo di stradine costeggiate da bianche case, la piccola chiesa bizantina di San Pietro e la Cattedrale di Santa Maria Annunziata. La maestosa chiesa, realizzata in epoca normanna, custodisce uno splendido mosaico pavimentale, capolavoro dell’arte musiva, raffigurante l’Albero della Vita. Lasciate Otranto per immergervi negli splendidi paesaggi incontaminati descritti da Maria Corti nel suo capolavoro “L’ora di tutti”. Arrivate al Lago Azzurro e proseguite verso l’antica Abbazia di San Nicola di Casole, distrutta nel 1480 durante l’assedio dei Turchi, che non ne conoscevano l’importanza. Oggi non ne rimangono che alcuni resti, tra i quali rievocare il passato. Potete camminare fino al faro di Punta Palascìa, un luogo molto suggestivo, punto di incontro tra cielo, terra e mare. Solo 70 km separano questa punta dalle coste dell’Albania e, nei giorni tersi, è possibile vedere persino le sue montagne. Tante emozioni in pochi chilometri, per poi raggiungere la vostra sistemazione nei pressi di Uggiano La Chiesa.

     

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Cammino 3h30 - 14 km, Dislivello +160 m/-90 m

     

    4° Tappa vista mare verso Santa Cesarea e i graffiti della Grotta dei Cervi

    Oggi riprendete il cammino con la vista della torre saracena di Sant’Emiliano a farvi compagnia. Lasciandola alle vostre spalle proseguite su sterrato fino a Porto Badisco e il suo bellissimo mare. La località è famosa per la Grotta dei Cervi che custodisce il complesso pittorico neolitico più imponente d’Europa: i graffiti rappresentano scene di caccia con archi e frecce, oltre a numerosi cervi. Risalite quindi la serra, camminando sulla Via Appia Salentina per poi imboccare un sentiero sterrato che segue dall’alto la linea della litoranea. Da qui il blu del mare e quello del cielo a volte si confondono, lasciando spazio ai bianchi monti Balcani grazie ai venti di tramontana. Raggiungete poi finalmente Santa Cesarea con le sue terme, dove trascorrete la notte. La località gode di una spettacolare posizione su una grande scogliera a strapiombo sul mare e si sviluppa su diversi livelli, collegati tra loro da caratteristiche scalinate.

     

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Cammino 4h - 15 km, Dislivello +130 m/-180 m

     

    5° Camminata semplice per Castro e relax in spiaggia

    Dopo una piacevole colazione, riprendete il vostro cammino verso sud lasciando Santa Cesarea Terme e la grande cupola moresca di Villa Sticchi. Oggi la tappa è breve, quasi tutta su sterrato tra le serre. Qui i colori del paesaggio cambiano di continuo durante l’anno, dal verde della primavera al giallo dell’arida estate, lasciando comunque sempre spazio a incantevoli scorci sul mare. Giunti a Castro Alta, cittadina arroccata sulla scogliera, fate una sosta nel cuore del borgo, molto simile ad Otranto, oppure approfondite le notizie dei ritrovamenti dei resti del tempio della dea Minerva. Scendete quindi verso la costa, per trovare ristoro in una delle calette dalla sua marina, insignita della Bandiera Blu. Pernottamento a Castro.

     

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Cammino 2h30 - 8 km, Dislivello +/-130 m

     

    6° Verso Tricase: borghi, piante aromatiche e l’insenatura di Acquaviva

    Iniziate la tappa con un breve tratto lungo la costa, lasciandovi ammaliare dal profumo salmastro delle erbe spontanee. Vi aspetta poi un breve, impegnativo ed emozionante sentiero sugli scogli. Potete anche optare per un percorso più semplice: entrambe le alternative vi permettono di raggiungere la splendida insenatura dell’Acquaviva. Un tuffo rinfrescante in questo piccolo lido dal pittoresco porticciolo incastonato nella roccia è proprio quello che ci vuole! Riprendete poi il cammino risalendo il sentiero fino a raggiungere la graziosa cittadina di Andrano con il prestigioso complesso architettonico del Castello Spinola-Caracciolo. Ancora un bel pezzo di strada tra gli ulivi per arrivare a Tricase, altra perla di storia salentina. Percorrendo le strette stradine del centro storico sembra di tornare indietro nel tempo, circondati da splendidi edifici, primo fra tutti Palazzo Gallone. Pernottamento a Tricase.

     

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Cammino 5h - 15 km, Dislivello +180 m/-100 m

     

    7° Breve transfer, a piedi tra i sentieri costieri ed escursione nelle grotte marine

    Dopo colazione un breve trasferimento privato vi conduce a Marina di Novaglie. Da qui prendete il Sentiero delle Cipolliane, lungo una scogliera mozzafiato a picco sul mare con splendide vedute sulla linea costiera e speroni rocciosi cosparsi di euforbia e fichi d’India. Anticamente il sentiero era percorso da contadini, pescatori e commercianti, che lo utilizzavano per trasportare sale e altre merci dalla costa alle zone più interne. Dopo il canalone del Ciolo, proseguite tra alberi di ulivo, piante e fiori della macchia mediterranea per arrivare nel piccolo centro di Gagliano del Capo. L’ultimo tratto su stradine di campagna vi conduce fino al Santuario di Santa Maria di Leuca, sul promontorio del Capo di Leuca, estremo lembo meridionale del Salento. Nel pomeriggio un’escursione in barca vi porta a scoprire le affascinanti grotte marine lungo la costa.

     

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Cammino 3h - 11 km, Dislivello +150 m/-40 m, Transfer auto - 20 minuti

     

    8° Fine tour a Santa Maria di Leuca 

    Leuca, bianca di luce. Se avete il tempo e la fortuna di incontrarli, i pescatori vi raccontano che qui si dividono i mari. Voi ascoltateli con pazienza, perché potreste capire molto di questo luogo, fatto di confini fisici e di infinite sensazioni. Dopo colazione è tempo di rientrare. Arrivederci Puglia!

     

    Pasti colazione

     

     

    L’itinerario potrebbe subire modifiche prima e/o durante la vacanza per motivi organizzativi, condizioni climatiche o per disposizioni delle autorità locali. Lungo il percorso, per esempio, potrebbero esserci deviazioni temporanee non previste segnalate solo sul posto.



     

  • Caratteristiche

    Cosa ti aspetta

    Una settimana di facili camminate nell’incredibile ambiente mediterraneo salentino, adatte a chiunque abbia un po’ di abitudine a spostarsi a piedi. Ti aspettano percorsi prevalentemente pianeggianti con dislivelli minimi e poco impegnativi. Ingredienti base per la riuscita della vacanza: un buon equipaggiamento e un pizzico di intraprendenza. Ciliegina sulla torta? Un bel tuffo nelle acque cristalline del Salento!

     

    Caratteristiche percorso

    • Itinerario: facile (T)

    • Lunghezza tappe: da 8 a 15 km

    • Durata: 2h30-4h

    • Dislivelli complessivi: da +55 m a +160 m e da -40m a -180m

    • Terreno: sentieri sterrati e stradine di campagna, con qualche indispensabile passaggio su strada trafficata

     

     

     

  • Come arrivare

    Lecce è la città di inizio viaggio da raggiungere in autonomia.

    Alcuni giorni prima della partenza ti comunicheremo il nome dell’hotel.

     

    In aereo

    Bari (BRI) e Brindisi (BDS) sono gli aeroporti di riferimento.

    - dall’aeroporto di Bari: treno Ferrovie Nord Barese/Ferrotramviaria fino a Bari Centrale e da qui treno diretto Trenitalia fino a Lecce, durata 2h circa

     

    Dall’aeroporto di Brindisi:

    - bus diretto Pugliairbus, durata 40 minuti circa.

    - bus STP fino a Brindisi Centrale e da qui treno diretto Trenitalia fino a Lecce, durata 40 minuti circa

     

    In treno

    Lecce è la stazione ferroviaria di riferimento.

     

    In auto

    Chiedi direttamente alla struttura di pernottamento se è possibile prenotare un parcheggio a pagamento per l’intera durata del viaggio. In alternativa puoi cercare parcheggi nelle vicinanze della struttura.

     

    Transfer

    Per questo viaggio puoi prenotare un transfer privato dall’aeroporto di Bari o Brindisi all’hotel.

     

    RIENTRO

    Santa Maria di Leuca è la città di fine viaggio. Da qui puoi fare rientro a casa

     

    In aereo

    Bari (BRI) e Brindisi (BDS) sono gli aeroporti di riferimento.

    - Voli dall’aeroporto di Bari. Per raggiungerlo: treno con 3 cambi Ferrovie del Sud Est/Trenitalia da Gagliano Leuca, durata 6h circa

    - Voli dall’aeroporto di Brindisi. Per raggiungerlo: treno con 1 cambio Ferrovie del Sud Est/Trenitalia da Gagliano Leuca a Brindisi Centrale. Da qui bus STP Brindisi fino a Brindisi Aeroporto, durata totale 4h circa.

     

    In treno

    Gagliano Leuca è la stazione ferroviaria di riferimento. Da qui collegamenti verso le principali città italiane.

     

    Transfer

    Per questo viaggio puoi prenotare un transfer privato dall'hotel all'aeroporto di Bari o Brindisi.

     

     
  • Pernottamento e pasti

    Il pernottamento durante il tour è previsto in hotel 3*/bed&breakfast selezionati e in hotel 4* a Santa Cesarea Terme. L'hotel di Uggiano dispone di piscina esterna e l'hotel di Leuca si trova idealmente sul fronte spiaggia. Gli alloggi hanno una posizione strategica per lo svolgimento del programma e tutte le camere hanno i servizi privati. La colazione è sempre inclusa, per iniziare con la giusta carica la giornata a piedi.

     

  • Materiale informativo

    Prima della partenza riceverai via email:

    - il link per scaricare in PDF la scheda viaggio e il documento finale con le ultime informazioni sulla tua vacanza

    - l’assicurazione medico-bagaglio

    - la lista dei servizi 

    - link per scaricare dagli store l’App che ti permette di avere sempre a disposizione mappe, percorsi GPX, punti d’interesse e la tua posizione in tempo reale (utilizzabile anche offline)

     

    Al tuo arrivo sul posto troverai:

    - le etichette bagaglio

    - voucher per hotel e servizi

    - roadbook e mappe del percorso

    - altro materiale informativo cartaceo

     
  • Al vostro fianco

    Assistenza

    Nel documento finale sarà indicato il numero di telefono da contattare in caso di emergenza durante la vacanza.

  • 5 Impressioni di viaggio
    • Carolina

      Vacanza del 15-22 settembre 2019

      Pubblicazione 01 ottobre 2019

    • Anna

      Vacanza del 15-22 settembre 2019

      Pubblicazione 30 settembre 2019

      Do 4 stelle per le motivazioni sopra esposte. Luoghi meravigliosi, strutture ottime e personale molto gentile e disponibile.
    • Francesca Romana

      Vacanza del 22-29 aprile 2019

      Pubblicazione 04 maggio 2019

      Percorso vario, articolato, interessante e bellissimo
    • Nicholas

      Vacanza del 09-17 aprile 2019

      Pubblicazione 23 aprile 2019

      Una bella settimana, con un percorso molto dettagliato
    • Mario

      Vacanza del 11-20 settembre 2018

      Pubblicazione 26 settembre 2018

      Vacanza molto consigliata per natura e cultura; anche un pochino avventurosa dato che vanno seguite scrupolosamente le indicazioni del roadbook
15
5