• Info

    Formula vacanza

    in gruppo italiano
    17 - 20 partecipanti + accompagnatore Zeppelin

    Data di partenza

    dal 12.04 al 19.04.20

     

    Quota per persona in doppia

    1.350 € + tasse aeroportuali

    Comprende

    • accompagnatore dall’Italia
    • volo di linea Tap a/r
    • voli interni Sata
    • transfer da/per aeroporto
    • guida locale parlante italiano o inglese
    • 7 pernottamenti con prima colazione
    • bus privato
    • escursioni come da programma
    • ingresso al parco Terra Nostra
    • visite guidate come da programma
    • assicurazione medico-bagaglio

    Non comprende

    • tasse aeroportuali (250 €)
    • pasti e bevande
    • mance ed extra personali
    • quanto non specificato nella quota comprende

    Supplementi

    330 € camera singola

     

    Documenti

    Carta d’identità valida per l’espatrio o passaporto in corso di validità.

  • Itinerario

    12.04.20 domenica
    Italia - Ponta Delgada
    Partenza dall’Italia, scalo a Lisbona e arrivo a Ponta Delgada, capoluogo dell’isola di São Miguel. Transfer privato fino al nostro hotel.
    Pernottamento: hotel.

    13.04.20 lunedì
    Ponta Delgada: Ribeira Grande e Lagoa do Fogo (+ 300 m / - 300 m, 3,5 km - ca. 2 ore)
    Oggi iniziamo ad esplorare l’isola partendo dalla sua seconda città più grande, ovvero da Ribeira Grande. La nostra camminata ci condurrà nella parte settentrionale della città per ammirare alcuni esempi molto interessanti di architettura locale. Dopo il pranzo libero, ci dirigiamo al Lago do Fogo, uno dei laghi più incantevoli di tutta l’isola e meglio preservati da un punto di vista naturalistico. Partendo da uno dei tanti punti panoramici scendiamo fino alla riva del lago per incamminarci lungo un sentiero di pietra pomice bianca. Al rientro dalla nostra camminata, ci possiamo rilassare in una piscina naturale di acqua calda a Caldheira Velha.
    Pasti: colazione
    Pernottamento: hotel.
    Itinerario: medio.
     
    14.04.20 martedì
    Ponta Delgada: Furnas e Pico do Ferro (+ 343 m / - 343 m; 5,5 km - ca. 2.5 ore)
    Dopo colazione andiamo in esplorazione della valle das Furnas, un luogo davvero magico!
    Il sentiero che percorriamo oggi ha il suo punto di partenza proprio dalle pendici sud del Lago di Furnas e si inerpica sulla collina di Grená fino ad arrivare alla caldera del vulcano Furnas, da cui si gode una veduta panoramica spettacolare. Da qui iniziamo poi la discesa verso il lato settentrionale del lago, dove si è soliti cucinare la specialità più nota delle Azzorre, il “cozido das Furnas”: un piatto fatto di diversi tipi di carne e di verdure miste, cucinate col solo calore del vapore vulcanico, una vera delizia! Nel pomeriggio visitiamo il centenario Giardino Botanico di Terra Nostra che conta esemplari provenienti da ogni angolo del mondo; al termine, ci sarà la possibilità di rilassarsi facendo il bagno in una piscina di acqua termale, calda (la temperatura raggiunge i 35°- 40°!) e ricchissima di ferro. Lungo la via del ritorno in hotel, infine, ci fermeremo nei punti più panoramici per apprezzare in tutta la sua bellezza il paesaggio della costa.
    Pasti: colazione
    Pernottamento: hotel
    Itinerario: medio.

    15.04.20 mercoledì
    Ponta Delgada: Sete Cidades (+ 100 m / - 530 m; 11 km - ca. 4 ore)
    In questa giornata ci rechiamo in escursione sul versante occidentale dell’isola, dove si trova la caldera più impressionante e più famosa di tutte le Azzorre, “la das Sete Cidades”. Durante la camminata scopriremo la leggendaria storia d’amore che spiega la nascita dei due laghi, il lago azzurro e quello verde, e potremo cercare di vedere la fauna selvatica. Al termine della nostra passeggiata ci dirigiamo verso la costa meridionale e ci fermiamo a Mosteiros, dove ci sarà l’opportunità di fare un bagno nelle acque dell’oceano.
    Pasti: colazione
    Pernottamento: hotel
    Itinerario: facile.

    16.04.20 giovedì
    Ponta Delgada (+ 198 m / - 204 m; 6,5 km - ca. 2 ore) – Terceira (2,5 km - ca. 1.5 ore)
    Dedichiamo l’ultima mezza giornata su quest’isola andando a piedi alla scoperta del centro storico: la Piazza São Francisco e la Chiesa di Nossa Senhora da Esperança (Nostra Signora della Speranza) che ospita l’immagine del Senhor Santo Cristo dos Milagres (Nostro Signore dei Miracoli) oggetto della più importante festività religiosa dell’isola. Il nostro giro d’esplorazione ci porta poi al Palazzo della Presidenza (Conceiçao Palacio) che ammiriamo dall’esterno, la Chiesa di São Sebastião, le porte della città, il mercato e il Museo Carlos Machado, un palazzo barocco un tempo sede di un convento. A metà giornata ci rechiamo poi in aeroporto per imbarcarci sul volo che ci porta a Terceira, detta l’isola della storia per il suo ricco patrimonio culturale. Dall’alto è possibile ammirare i molti coni vulcanici che punteggiano il paesaggio, qui chiamato “manta de retalhos”, un vero e proprio patchwork di boschi, muschi e arbusti bassi. Una volta atterrati ci dedichiamo all’esplorazione della prima città dell’arcipelago, Angra do Heroismo, affacciata strategicamente sull’Oceano Atlantico e che, per la bellezza del suo centro storico, è stato inserito nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità.
    Pasti: colazione
    Pernottamento: hotel
    Itinerario: facile

    17.04.20 venerdì
    Terceira: Baias da Agualva (+ 363 m / - 363 m; 4 km - ca. 2 ore) e Monte Brasil (+ 363 m / - 363 m; 7,5 km - ca. 2.5 ore)
    Dopo colazione ci incamminiamo partendo dal Pico dos Loiros, nell’area costiera del paese di Agualva, classificato come Area Protetta grazie alla biodiversità e alle caratteristiche geologiche che definiscono la zona. Passiamo per la Grota da Lagoa e, attraversando i tipici vigneti della zona, inquadrati all’interno di stretti muretti di pietra (i “currais” o “curraletas”), giungiamo fino a Baia das Pombas, luogo ideale per l’osservazione di uccelli nidificatori come la sterna comune, la berta del Cory e il colombaccio delle Azzorre. La parte finale di questo sentiero ci permette di ammirare da vicino alcune piante endemiche, come la Myrica Faya o lauro delle Canarie,  tipico oltre che delle Azzorre anche delle Canarie e di Madeira. Nel pomeriggio, dopo il tempo libero per il pranzo, ritorniamo ad Angra do Heroismo dove inizia la seconda parte del nostro trekking, nell’Area Protetta del Monte Brasil, considerato Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, fino a raggiungere la punta più alta del percorso (Pico do Facho, 205 m) e ritornare al punto di partenza dopo aver attraversato il Forte da Quebrada.
    Pasti: colazione
    Pernottamento: hotel
    Itinerario: facile

    18.04.20 sabato
    Terceira: Mistérios Negros (+ 140 m / - 140 m; 6 km - ca. 2.5 ore) e Algar do Carvão: discesa nella bocca del vulcano  
    In mattinata percorriamo il sentiero che parte dalla Lagoa do Negro e la Gruta do Natal, situato sul lato orientale del vulcano di Santa Barbara: qui, tra arbusti di edera e cedro giapponese, camminiamo in una densa foresta, testimonianza della vegetazione che ricopriva gran parte del Mediterraneo circa 5 milioni di anni fa. Nel pomeriggio esploriamo il resto dell’isola a bordo di un bus che ci porta ad attraversare alcuni piccoli villaggi fino a giungere ad Algar do Carvão: questo è il solo vulcano al mondo che può essere visitato dall’interno introducendosi in un cono di lava profondo 100 metri. Si discende una rampa di scale che conduce nel grembo di madre natura, mentre un cono di luce penetra dall’alto illuminando le pareti nere ricoperte di muschio.  Un’esperienza davvero memorabile!
    Pasti: colazione
    Pernottamento: hotel
    Itinerario: impegnativo

    19.04.20 domenica
    Terceira - Italia
    Di primo mattino ci rechiamo in aeroporto per il volo di rientro via Lisbona.
    Pasti: colazione al sacco

    Per motivi organizzativi o climatici l’itinerario può subire qualche modifica anche a vacanza iniziata. In caso di chiusure non prevedibili al momento della pubblicazione del programma, sostituiremo la visita con altri luoghi di interesse.

     

    Leggi nel blog: Trekking alle Azzorre, le hawaii d'Europa

     

  • Operativo voli

    Voli di linea TAP:

    Volo da Milano Malpensa:
    12.04.20   TP 823    Milano Malpensa – Lisbona   h. 17:15 - 19:05
    12.04.20   TP1865  Lisbona – Ponta Delgada        h. 22:35 - 23:55

    19.04.20   TP1828  Terceira – Lisbona                  h. 06:55 - 10:15
    19.04.20   TP 826    Lisbona – Milano Malpensa   h.12:50 - 16:25
     
    Voli interni SATA:
    16.04.20   SP 464    Ponta Delgada – Terceira      h. 14:15 - 14:55

    N.B.: I voli indicati potrebbero subire delle variazioni.

  • Caratteristiche

    Itinerario medio-facile (T/E). Necessario avere un po’ di allenamento nel percorrere sentieri battuti con dislivelli medi, in salita e discesa, di 200-500 metri. La difficoltà non è data tanto dal dislivello, quanto eventualmente dalla lunghezza di qualche tappa. Si tratta infatti di percorrre un chilometraggio giornaliero che va dai 4 agli 11 km, da effettuare in circa 3-4 ore, soste escluse.
    Nella giornata del 18.04 è prevista la discesa all'interno di un cono lavico: il cratere è illuminato, ma è necessario scendere 230 scalini per superare il dislivello che conduce fino ad un laghetto, situato a circa 80 metri di profondità.

  • Come arrivare

    In aeroporto al check-in del volo, 2 ore prima della partenza.

  • Pernottamento e pasti

    Sono inclusi 7 pernottamenti in hotel 4* in camere doppie con servizi privati. Sono incluse 7 colazioni.

    ATTENZIONE: se hai richiesto la condivisione della stanza, ma l’abbinamento non è stato possibile, sarai sistemato in una camera singola e pagherai solo metà supplemento.

     

  • Materiale informativo

    Alcuni giorni prima della partenza invieremo via mail il documento finale con:

    • orario e luogo di incontro
    • indirizzi e numeri di telefono utili
    • eventuali informazioni personalizzate
  • Al vostro fianco

    Accompagnatore Zeppelin per tutta la durata del viaggio. I nostri accompagnatori coordinano il gruppo, lo guidano lungo il tragitto e traducono all’occorrenza. Sono preparati sul programma di viaggio e ricevono un training pre-partenza. Li conosciamo tutti personalmente, per questo possiamo assicurarti che saranno i tuoi migliori compagni di viaggio.
    Sono appassionati viaggiatori e persone intraprendenti, che non disdegnano varianti al programma e che sanno dare consigli utili.

    Durante il viaggio, in caso di necessità, potete contattare:

    • il numero dell’accompagnatore
    • il numero di emergenza Zeppelin attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 orario italiano.

     

     

     

     

  • 6 Impressioni di viaggio
    • Claudia

      Vacanza del 20-27 aprile 2019

      Pubblicazione 18 maggio 2019

      Positivo
    • Nadia

      Vacanza del 20-27 aprile 2019

      Pubblicazione 03 maggio 2019

      Un punto di forza è senza dubbio il fascino delle isole di origine vulcanica.
    • Domenica Maria

      Vacanza del 20-27 aprile 2019

      Pubblicazione 03 maggio 2019

      Andate alle Azzorre prima che siano troppo turistiche
    • Laura

      Vacanza del 20-27 aprile 2019

      Pubblicazione 02 maggio 2019

      Otto come voto
      La vacanza è stata una vera liberazione, mi ha fatto molto pensare alla vita che faccio qui e mi a innestato un grande desiderio di cambiare. Non dimenticherò mai l'aria accarezzante delle isole Azzorre ...
    • Maria Angela

      Vacanza del 20-27 aprile 2019

      Pubblicazione 02 maggio 2019

      Paesaggi spettacolari. Viaggio molto bello.
    • Letizia

      Vacanza del 20-27 aprile 2019

      Pubblicazione 02 maggio 2019

      Bellissima vacanza, passeggiate non troppo impegnative alla scoperta di paesaggi incantevoli e graziose cittadine. Un primo incontro con isole lontane e uniche per geologia e vegetazione che spero di tornare a visitare .
13
6