• Info

    Formula vacanza:

    in gruppo italiano

    6 - 8 partecipanti con guida locale

     

    Data di partenza:

    dal 25.07 al 31.07.20

    dal 19.08 al 25.08.20

    dal 12.09 al 18.09.20

     

    Quota per persona in doppia:

    660 €

     

    Comprende:

    • presentazione del tour con consegna del programma giorno per giorno e cartine
    • 6 pernottamenti con colazione
    • cocktail di benvenuto
    • 2 cene – acqua e 1 calice a persona inclusi
    • 4 pranzi al sacco
    • guida escursionistica ambientale locale nei trekking
    • assicurazione medico-bagaglio 

    Non comprende:

    • viaggio da/per Abbadia San Salvatore
    • pasti e bevande non inclusi
    • spostamenti in auto
    • ingressi
    • extra e quanto non specificato

    Supplementi:

    160 € camera singola

     

    Documenti:

    Carta d'identità in corso di validità.

  • Itinerario

    1° Abbadia San Salvatore

    Arrivo ad Abbadia San Salvatore in autonomia nel pomeriggio e incontro in hotel con il resto del gruppo. Dopo l’assegnazione delle camere e un po' di riposo, ci ritroviamo per un cocktail di benvenuto e la presentazione del programma del tour. In serata ci aspetta la prima cena in compagnia, a base di prodotti tradizionali locali.

    Pasti inclusi: cena.

    Pernottamento: hotel.

     

    2° Amiata in Fasce: dai castagni alla faggeta più grande d’Europa

    (16 km; +- 590m; 6h)

    Dopo colazione, partiamo per la nostra prima escursione a piedi, attraverso il bosco del Monte Amiata.

    Accompagnati da un’esperta guida locale, seguiamo il passaggio: dalla fascia dei castagni, che abbraccia la montagna sopra la corona dei borghi, fino alla fascia dei faggi, che corre fin sulla Vetta del Vulcano. Ruderi, grandi rocce vulcaniche e punti d'interesse storico sono gli interessanti compagni di quest’avventura: è l'occasione per godere della tranquillità della montagna e scoprire al contempo le ricchezze culturali che questa ha da offrire. A seconda del periodo i colori e i suoni che ci accompagnano sono diversi e alla fine dell’estate non è difficile trovare funghi e castagne. Durante il tragitto ci fermiamo per il pranzo al sacco e nel pomeriggio, al termine dell'escursione, rientriamo in hotel.

    Pasti inclusi: colazione e pranzo al sacco.

    Pernottamento: hotel.

     

    3° L’Anello del Vivo

    (12km; + 370m -380m; 5h30m)

    In mattinata partenza per Vivo d’Orcia con auto propria (ca. 15 minuti). All’arrivo ci attende la nostra guida, che ci accompagna lungo un bel percorso ad anello che, a partire dal centro del paese, risale le note sorgenti del fiume Vivo. Nel tragitto, incontriamo scorci pittoreschi e paesaggi naturali unici, arricchiti da tracce di antichi edifici come mulini, cartiere e ferriere, costruiti lungo il corso del fiume a partire dal Medioevo. In località Ermicciolo ammiriamo poi l’omonimo acquedotto, costruito a partire dalla fine dell’Ottocento per far arrivare l’acqua sorgiva del Monte Amiata fino alla città di Siena. Il percorso è accompagnato dal profumo del bosco e il suono dell’acqua che, incontrando le rocce trachitiche originate dalle colate laviche dell’Amiata, forma caratteristiche cascatelle e laghetti naturali. Lungo la strada è d'obbligo un passaggio all’Eremo di Vivo d’Orcia, dove si ha la sensazione che il tempo si sia letteralmente cristallizzato al momento in cui la presenza del torrente rappresentava un punto di riferimento per la comunità locale. Nel pomeriggio rientriamo in hotel ognuno con la propria auto.

    Pasti inclusi: colazione e pranzo al sacco.

    Pernottamento: hotel.

     

    4° San Filippo e le origini del Vulcano

    (10km; + 300m - 270m; 5h)

    Lasciamo il paese per raggiungere Bagni San Filippo (ca. 20 minuti in auto), la più alta località termale della zona, alle pendici del Monte Amiata. Come pochi sanno, il Monte Amiata è un antico vulcano ormai spento. Sono ancora oggi visibili tuttavia importanti testimonianze dell'attività eruttiva tra cui le numerose sorgenti termali e le emissioni di CO2. Quello proposto oggi è un vero e proprio percorso alla scoperta delle origini vulcaniche, che permette di conoscere le due manifestazioni del vulcano resistite nel tempo: la sua forma termale, con una passeggiata intorno alle vasche naturali, e la sua forma gassosa, con l’accesso all’area protetta delle ‘puzzolaie’ (emissioni di gas, principalmente CO2). Per proteggere i visitatori delle fuoriuscite, quest’area è recintata e accessibile al pubblico solo con personale addetto al controllo dei livelli di emissione. Lungo il cammino, si incontrano ‘pozze’ di acqua bollente, emissioni di gas, rocce vulcaniche e tra le altre cose, il vecchio sito minerario di San Filippo e l'omonima grotta. Visitiamo poi l'area termale, nota per la sua particolare collocazione tra i boschi e per le caratteristiche formazioni calcaree delle vasche naturali. Durante il percorso ci fermiamo per il pranzo al sacco e nel pomeriggio rientriamo in hotel.

    Pasti inclusi: colazione e pranzo al sacco.

    Pernottamento: hotel.

     

    In caso di particolari condizioni atmosferiche, che sarà la guida a valutare, l’accesso all’area protetta potrebbe essere pericoloso. In questa condizione, la guida stessa provvederà ad ‘aggiustare’ il percorso così da evitare le zone a rischio e tuttavia far vivere agli ospiti l’esperienza delle due manifestazioni ‘vulcaniche’: terme e gas.

     

    5° Bagno Vignoni e Val D’Orcia: le Valli del Vulcano

    (14km; + 300m - 290m; 6h)

    Patrimonio Unesco dal 2004, la Val D’Orcia rappresenta spesso l’immagine della Toscana nel mondo. Lo splendido paesaggio a valle del Monte Amiata, che ne fa da sfondo, è definito da scorci e da panorami di morbide colline. Dopo colazione, raggiungiamo in auto il piccolo borgo di Bagno Vignoni (ca. 35 minuti), nel cuore della Val D’Orcia. Qui ci attende la guida, che ci conduce nel percorso che dal paese scende fino al pittoresco borgo di San Quirico D’Orcia. Durante la camminata, possiamo godere di ampi panorami e scorci indimenticabili su quella che a oggi è una delle più fotografate valli del mondo. Arriviamo a San Quirico per l’ora di pranzo e ci concediamo del tempo in autonomia per perderci nelle viuzze del borgo e assaporare qualche piatto locale prima della ripartenza verso Bagno Vignoni. Nel pomeriggio rientro ad Abbadia in auto.

    Pasti inclusi: colazione.

    Pernottamento: hotel.

     

    6° La Vetta Amiata

    (13 km; + - 540m; 5h)

    Chi soggiorna sul Monte Amiata non può certamente perdersi una visita alla ‘cima del Vulcano’. Al mattino, dopo colazione, partiamo per l’escursione guidata verso la Vetta del Monte Amiata. Il percorso circolare è proposto per la durata di un’intera giornata e attraversa una bellissima faggeta. L’ultimo tratto è un po' più duro, ma arrivati alla cima abbiamo la soddisfazione della magnifica vista. Sulla vetta si trova una croce in ferro, alta 22 metri, costruita nel 1910 e molto amata dalla popolazione locale. Non lontano si trova la scultura della Madonna degli Scout (donata agli scout in segno di protezione e pace) e di San Gualberto. Nelle giornate chiare è possibile vedere il lago di Bolsena, il lago Trasimeno, le isole dell’arcipelago toscano, le valli della Maremma e le colline del Chianti. Rientriamo in hotel per l'ultima cena in compagnia.

    Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco e cena.

    Pernottamento hotel.

     

    7° Abbadia San Salvatore e rientro

    Dopo colazione, check out e rientro in autonomia.

    Pasti inclusi: colazione.

     

    Per motivi organizzativi o climatici l’itinerario può subire qualche modifica, anche in loco.

     

     

  • Caratteristiche

    Tour alla scoperta dell'area del Monte Amiata. Il programma prevede 5 escursioni a piedi di diversa difficoltà che va da facile a media (T/E), svolte prevalentemente su strada sterrata e sentieri battuti. I percorsi hanno una durata media giornaliera di circa 5/6 ore, con dislivelli variabili che vanno da +-250m a +-590m. Gli itinerari sono circolari e possono prevedere piccoli spostamenti (max 35 minuti) con auto propria per raggiungere il punto di partenza dei sentieri. I trekking non richiedono un allenamento particolare ma sicuramente una buona abitudine alla camminata, un pizzico di resistenza e un corretto equipaggiamento da montagna.

     

    Tutti i partecipanti devono essere in uno stato di forma psicofisica adatto ad affrontare l’itinerario.

    In caso contrario, l’accompagnatore potrà escludere uno o più viaggiatori dalle escursioni più impegnative per tutelare la loro incolumità e quella del gruppo.

     

  • Come arrivare

    Il punto d'incontro ad inizio tour è previsto presso l’hotel dove si pernotterà nel paese di Abbadia San Salvatore in provincia di Siena.

    L'hotel offre un parcheggio privato riservato ai clienti (non custodito).

     

    L'arrivo è previsto con mezzi propri, che saranno necessari anche per alcuni brevi spostamenti dall'hotel ai sentieri nel corso del tour.

     

     

  • Pernottamento e pasti

    6 pernottamenti in camera doppia in hotel situato a 10 minuti a piedi dal centro di Abbadia San Salvatore.

    Sono incluse 6 colazioni, 4 pranzi al sacco e 2 cene (inclusi acqua e un calice di vino a persona).

     

    Regole Covid 19

    La struttura si è dotata di un dispositivo sanificante con produzione di ozono a ioni passivi per garantire l’igienizzazione degli ambienti e dei tessuti nonché degli impianti di aerazione. Vengono inoltre rispettati standard generali di pulizia e sanificazione.

     

     

  • Materiale informativo

    Alcuni giorni prima della partenza invieremo via mail il documento finale con: 

    • orario e luogo di incontro 
    • indirizzi e numeri di telefono utili
    • eventuali informazioni personalizzate 

     

  • Al vostro fianco

    Durante il viaggio, in caso di necessità, potete contattare: 

    • il numero della guida locale
    • il numero di assistenza del referente locale
     
13