• Info

    Formula vacanza

    individuale

     

    Quota per persona in doppia

    600 € 

    hotel 2/3*, pensioni, case rurali, affittacamere 

     

    Comprende

    • 8 pernottamenti con colazione
    • trasporto bagagli (1 bagaglio per persona max 20 kg)
    • credenziale del pellegrino
    • roadbook in italiano
    • materiale informativo
    • assistenza telefonica
    • assicurazione medico-bagaglio

    Non comprende

    • viaggio per León e da O Cebreiro
    • pasti non menzionati
    • bevande
    • ingressi 
    • mance, extra e quanto non specificato
    • assicurazioni facoltative (vedi dettagli)  

    Supplementi

    195 € camera singola

    230 € viaggiatore singolo (camera singola inclusa)

    77 € pranzi al sacco 

    152 € cene (bevande escluse)

     

    Transfer privati 1-4 persone*:

    30 € Molinaseca-Ponferrada

    44 € aeroporto di León-hotel di León

    255 € aeroporto di Oviedo (Asturie)-León

    200 € O Cebreiro-aeroporto di Santiago 

    215 € O Cebreiro-aeroporto di La Coruña 

    215 € O Cebreiro-aeroporto di León 

     

    *costo da dividere tra i partecipanti

     

    Notti extra:

    60/96 € León in camera doppia/singola con colazione

    49/69 € O Cebreiro in camera doppia/singola con colazione

     

    Documenti

    Carta d’identità valida per l’espatrio o passaporto in corso di validità.

  • Itinerario

    1° Arrivo a León

    Arrivo autonomo a León, bella cittadina medievale ricca di storia, che vale davvero una visita approfondita. Le case nobiliari e barocche, Plaza Mayor, la Casa dei Botines di Gaudì sono solo alcune delle possibilità che la città vi offre. I resti delle mura che delimitano la città vecchia sono tra le più antiche di tutta la Spagna. Pernottamento a León. 

     

    Sistemazione varie

     

    2° Ingresso nella pianura castigliana, il santuario della Virgen del Camino e arrivo a Villar de Mazarife

    Vi lasciate alle spalle la maestosa cattedrale di León per incamminarvi verso Virgen del Camino, famosa per il suo santuario. Da una semplice cappella eretta nel XVI secolo si susseguirono diverse architetture religiose fino ad arrivare a questa odierna, in stile moderno costruita nel 1965. Da qui incontrate villaggi come San Miguel e Fresno, che vi accompagnano fino a Villar de Mazarife dove pernottate.

     

    Sistemazione varie, Pasti colazione, Cammino 5h - 22 km, Dislivello +70 m

     

    3° Lo storico ponte sul fiume Órbigo e i resti romani nella città di Astorga 

    Il vostro primo obiettivo del giorno è il fiume Órbigo. Attraversate il magnifico e antichissimo ponte che fu testimone di scontri avvenuti nel lontano 452 tra Svevi e Visigoti. Camminate fino a Hospital e da qui salite fino al crocifisso di Santo Toribio, da dove si inizia ad avvistare Astorga. La città è di origine romana e dal Medioevo iniziò ad avere una grande importanza come punto di confluenza del Cammino Francese e della Via de la Plata. Astorga vi porta indietro nel tempo, pensate che qui si trovano ancora tantissimi resti romani sparsi nel centro storico, dalle antiche mura alle rovine di una domus risalente al I secolo d.C.. Da non perdere la Cattedrale, frutto di lavori architettonici portati avanti per quasi due secoli a partire dal 1471, e il Palazzo Episcopale, opera del genio di Gaudì. Per i più golosi la città ospita anche il Museo del Cioccolato, delizia che fu in passato il motore trainante dell'economia di Astorga. Per cena consigliamo il tipico cocido maragato, un gustosissimo bollito servito al contrario: prima la carne, poi le verdure e infine la zuppa. Pernottamento ad Astorga.

     

    Sistemazione varie, Pasti colazione, Cammino 6h30 - 26 km, Dislivello +100 m/-150 m

     

    4° Gli antichi edifici in pietra lavorata della pianura castigliana e il villaggio storico di Rabanal del Camino  

    Vi trovate nella regione di Maragatería, terra dal sapore di cioccolato, “mantecados” e bollito. La prima parte della tappa si snoda tra i tranquilli e piccoli villaggi della pianura castigliana dove si possono notare anche degli antichi edifici in pietra scolpita. Dopo aver superato Santa Catalina di Somoza inizia l'ascesa fino a Rabanal del Camino, per un totale di 300 metri di dislivello. Il piccolo villaggio ha uno stretto legame con il Cammino di Santiago perché da sempre la sua attività economica ne è stata influenzata, sin dall'inizio del Medioevo. Non a caso, sebbene sia un villaggio piccolo, ospita diversi edifici religiosi storici. Il primo che potete vedere proprio all'ingresso del paese è l'Eremo del Beato Cristo della Vera Cruz. Gli edifici più antichi sono la chiesa di Santa Maria e la Chiesa dell'Assunzione, risalenti al XII secolo. Se non ne avete avuto ancora abbastanza, anche a Rabanal del Camino potete gustare il sostanzioso piatto di cozido maragato, oppure fate incetta di tapas. Pernottamento a Rabanal del Camino. 

     

    Sistemazione varie, Pasti colazione, Cammino 6h - 20 km, Dislivello +300 m

     

    5° La salita fino alla Croce di Ferro e la lunga discesa fino a Molinaseca e il Ponte dei Pellegrini

    Lasciatevi Rabanal alle spalle per confrontarvi con una delle salite più dure del Cammino tra le montagne del Bierzo. Passate il villaggio di Foncebadón e il suo antico santuario e raggiungete la mitica Croce di Ferro sul Monte Irago, il punto più alto del Cammino Francese a 1.500 m di altitudine. È usanza di molti pellegrini lasciare qui una pietra portata con sé dall'inizio del cammino. Una ripida discesa vi conduce al caratteristico villaggio di El Acebo per poi proseguire per un tratto tra i castagni. Tra sentieri tortuosi, tratte di strada e una serie di saliscendi su fondo battuto raggiungiamo la città di Molinaseca. Anche Molinaseca è profondamente legata al Cammino: ne sono una prova il Ponte dei Pellegrini sul fiume Miruelo e il Santuario di Las Angustias. Pernottamento a Molinaseca.

     

    Sistemazione varie, Pasti colazione, Cammino 7h - 24 km, Dislivello +400 m/- 860 m

     

    6° Il castello dei Templari di Ponferrada, i vigneti e la storica città di Villafranca del Bierzo

    Vi trovate nel cuore del Bierzo e, dopo aver passato il villaggio medievale di Campo, raggiungete Ponferrada, capitale della regione che ospita un famoso castello templare. Attraversiamo i bellissimi quartieri che ospitano la Basilica rinascimentale dell'Encina e la Torre dell'Orologio, per poi salutare la città ed addentrarci nella natura per un lungo cammino tra i campi coltivati e i vigneti, in una vegetazione sempre più rigogliosa. Raggiungiamo Cacabelos e dopo 10 km la città storica di Villafranca del Bierzo. Questa città fu molto importante in passato perché era l'unica, oltre a Santiago de Compostela, dove era possibile ricevere l'indulgenza plenaria. Diversamente da altre città della zona Villafranca ha una storia legata anche all’alta borghesia, motivo per il quale presenta qualche fasto in più, come il Castello dei Marchesi di Villafranca, la bella Plaza Mayor e la Calle del Auga circondata da edifici rinascimentali e barocchi. Pernottamento a Villafranca.

    Possibilità di ridurre la tappa di 10 km con un transfer privato da Molinaseca a Ponferrada, restano così 22 km da percorrere a piedi in circa 5-6 ore.

     

    Sistemazione varie, Pasti colazione, Cammino 8h - 32 km, Dislivello +50 m/- 150 m

     

    7° I villaggi alle porte della Galizia e le verdi vallate attraversate dai fiumi

    Oggi lasciate l’ampio paesaggio di vigneti per camminare, accompagnati dal rilassante rumore di sottofondo dell'acqua dei piccoli fiumi, tra le profonde vallate verdeggianti che aprono le porte della Galizia. Incontrate diversi paesini come Trabadel, e Portela de Valcarce con la sua chiesa barocca. La vostra tappa termina a Herrerías de Valcarce o ad Ambasmestas dove pernottate.

     

    Sistemazione varie, Pasti colazione, Cammino 5h30 - 21 km, Dislivello +100 m

     

    8° L'ascesa fino alla mitica città di O Cebreiro e il santuario di Santa Maria Real

    In questa tappa vi aspetta una dura salita, ricompensata dall’arrivo nella mitica O Cebreiro a 1.300 m di altitudine. Da Las Herrerías inizia le vera ascesa che vi fa incontrare lungo il cammino delle località dove prendere un po' fiato: Refoxo, La Faba con la sua bellissima chiesa barocca e Laguna de Castilla. Raggiungete infine O Cebreiro, senza dubbio un luogo magico per concludere il vostro viaggio. Caratterizzato dalle tipiche case circolari di paglia, il villaggio ospita l'antico santuario in pietra di Santa Maria Real do Cebreiro: una volta entrati vi accoglie il silenzio tra le luci soffuse, un luogo di contemplazione tra i più suggestivi del Cammino. Pernottamento a O Cebreiro.

     

    Sistemazione varie, Pasti colazione, Cammino 4h - 9 km, Dislivello +660 m

     

    9° Fine tour a O Cebreiro

    Dopo colazione fine dei servizi. Se il Cammino vi appassiona da O Cebreiro esso prosegue per un'altra avvincente settimana fino a Santiago de Compostela, per gli ultimi famosi 100 km e varcare la soglia della bellissima cattedrale.

     

    Pasti colazione

     

    Per motivi organizzativi o climatici l’itinerario può subire qualche modifica, anche a vacanza iniziata.

     

     

  • Caratteristiche

    Trekking che unisce percorsi pianeggianti a saltuarie discese e salite piuttosto impegnative che richiedono gambe allenate. Se un’intera giornata di cammino è per te l’ideale per allenare corpo e mente, questo trekking fa al caso tuo. Ingredienti base per la riuscita della vacanza: un corretto equipaggiamento, una buona resistenza e un buon allenamento. Lungo il viaggio raggiungi il punto più alto del Cammino a 1.500 metri di altitudine.

     

    Livello in dettaglio

    Itinerario: medio (E)

    Lunghezza tappe: 9-32 km

    Durata: 4-8 ore

    Dislivelli complessivi: da +50 m a + 660 m e da - 50 m a - 860m

    Terreno: sentieri battuti in zone di campagna e collinari, sentieri di montagna e strade asfaltate

     

    Nelle sezioni che attraversano la strada statale N-120 si deve prestare molta attenzione agli incroci, soprattutto dove gli attraversamenti pedonali sono assenti.

     
  • Come arrivare

    Gli aeroporti di riferimento sono: León e Oviedo.

    Chiedici un preventivo e prenota con noi il tuo volo!

    RIENTRO

     

    Il viaggio termina a O Cebreiro.

     

    Come fare rientro a casa

     

    In aereo

     

    Gli aeroporti di riferimento sono: Santiago de Compostela, La Coruña e León.

     

    Chiedici un preventivo e prenota con noi il tuo volo!

     

    Transfer

    Per questo viaggio puoi prenotare un transfer privato da O Cebreiro all’aeroporto di Santiago de Compostela, La Coruña o León.

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour prevede l'alloggio in strutture molto varie situate in città o immerse nella campagna e vicine al Cammino: hotel 2/3*, pensioni, case rurali e affittacamere. Strutture semplici ma autentiche, spesso a conduzione familiare. Le camere hanno sempre il bagno privato.

    Sono incluse 8 colazioni. 

     

    Comfort in dettaglio

    Le diverse tipologie di alloggio verranno assegnate in base alla disponibilità delle strutture nelle date richieste.

    Possibilità di richiedere i pranzi al sacco e le cene, con un supplemento.

     

     

  • Materiale informativo

    Roadbook in italiano e mappe.

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la vacanza hai a disposizione i numeri di assistenza da contattare in caso di necessità.

11