Nuovo tour!
In gruppo italiano
Vela

Italia

Isole Egadi

Veleggiando tra Levanzo, Marettimo e Favignana

da 600 €

7 giorni

da 576 €

Con Sconto Prenota Prima

per partenze successive al 22.06.2020 incluso

Prenota 4 mesi prima e riceverai uno sconto del 4% o l'assicurazione annullamento Globy Giallo inclusa: la più completa, non la solita polizza base!

chiudi X

Cod. IT307

  • Info

    Formula vacanza:

    in gruppo italiano

    4-9 partecipanti + skipper

     

    Data di partenza:

    ogni lunedì dal 18.05 al 20.07.20 e dal 7.09 al 28.09.20

     

    Quota per persona in doppia:

    600 €

     

    Comprende:

    • 6 pernottamenti a bordo
    • skipper
    • uso della barca e delle attrezzature di bordo
    • carburante
    • tender e fuoribordo
    • ancoraggio e ormeggio alle boe dell’area marina protetta delle Egadi
    • tasse di imbarco
    • lenzuola, federe e coperte
    • telo mare
    • saponi da bagno
    • maschere e pinne per lo snorkeling
    • griglia per barca
    • pulizie finali
    • assicurazione medico-bagaglio 

    Non comprende:

    • viaggio da/per il porto di Trapani
    • cassa comune (ca. 150 € per persona per spese di cambusa, spese portuali, vitto dello skipper)
    • pasti a terra
    • altri pernottamenti al porto diverso da quello di Trapani
    • eventuali escursioni extra
    • quanto non specificato

    Supplementi

    100 € partenze del 29.06 e del 20.07.20

    40 € notte aggiuntiva in porto

     

    Documenti:

    Carta d'identità in corso di validità.

  • Itinerario

    1° Trapani – Levanzo (ca. 6,5 miglia nautiche, 1,5 ore)

    Appuntamento a partire dalle ore 14:00 al porto di Trapani. Alle 17:00, dopo esserci sistemati nelle cabine e aver completato le pratiche di imbarco, si mollano finalmente gli ormeggi...prua in direzione Levanzo! Fare un bagno in compagnia sarà il nostro primo approccio a questa meravigliosa esperienza.

     

    2° Levanzo – Marettimo (ca. 12 miglia nautiche, ca. 2,5 ore)

    Baciati dal sole iniziamo la giornata con una ricca colazione e con Levanzo a farci da sfondo. Trascorriamo la mattinata tra bagni e tuffi nelle splendide acque di Cala Minnula, Cala Fredda, Cala Dogana, Cala Tramontana, ecc.. Per chi lo desidera, è possibile organizzare una piccola escursione alla Grotta del Genovese, un'importante testimonianza dell'arte rupestre paleolitica nell'isola di Levanzo (con supplemento). Apriamo poi le vele e navighiamo verso ovest: dopo circa 12 miglia ci ritroviamo al cospetto dell'isola di Marettimo, la più selvaggia e incontaminata delle Egadi. Davanti ai nostri occhi avremo un mix di coste rocciose che si tuffano in un mare caraibico. Aguzziamo la vista: se saremo fortunati vedremo un delfino o magari una foca monaca! Gettiamo l'ancora sotto l'imponente promontorio dell'isola e prepariamoci per l'aperitivo al tramonto al cospetto del famoso castello di Punta Troia. 

     

    3° Marettimo

    Dedichiamo la mattinata a visitare le baie di Scalo Maestro, Cala Manione e Praia Nacchi per fare un po’ di snorkeling tra i pesci della riserva. Nel pomeriggio ci dirigiamo verso il porto di Marettimo. Sarà bellissimo farci sorprendere dal tramonto sul mare dalle suggestive Case Romane…. o più semplicemente seduti gustando un aperitivo in barca. Il paesino di Marettimo sarà il luogo ideale dove ritemprare il palato cenando in uno dei suoi caratteristici ristorantini. 

     

    4° Marettimo – Favignana (ca. 10 miglia nautiche, ca. 2 ore)

    I più intrepidi potranno scegliere di esplorare l’isola anche da terra attraverso il sentiero che si inerpica sotto l’ombra della macchia mediterranea verso la cresta di Carcaredda. In alternativa, si possono visitare le grotte marine ricche di stalattiti e dall’acqua color smeraldo raggiungibili solo a bordo di piccole imbarcazioni locali. Nel pomeriggio, tra bordi e strambate alternandoci ai comandi della barca, ci dirigeremo verso l’isola di Favignana, dove sceglieremo la baia più adatta per trascorrere la notte in rada sotto un cielo stellato e il fruscio delle onde di sottofondo.

     

    5° Favignana

    Infiliamo maschera e boccaglio per tuffarci nelle acque trasparenti di Cala Rotonda e di Baia del Preveto, e circumnavighiamo l'isola raggiungendo Cala Azzurra e Lido Burrone. Il porto dell'isola sarà la nostra destinazione del pomeriggio per poter ormeggiare in marina e scendere comodamente a terra. La sera potremo perderci tra i vicoli del paese alla ricerca di un ristorantino nel vero stile isolano.

     

    6° Favignana

    Il modo migliore per iniziare la giornata è rinfrescandosi il palato con una brioche con granita in uno dei tanti bar della piazza e proseguire con la visita della Tonnara Florio, una delle più antiche tonnare siciliane. Saremo rapiti dalla storia di questo luogo e dalla spiegazione di come i tonni vengono pescati e lavorati. Una piccola lezione di storia del lavoro, di riti e della tradizione gastronomica in Sicilia. Lasciamo poi gli ormeggi per dirigerci in quello che forse è il simbolo di Favignana, Cala Rossa, dove possiamo ammirare delle cave di tufo che scendono a picco su un mare dalle acque turchesi. Sarà un panorama perfetto per brindare ancora una volta a questa vacanza! Dormiremo in rada sotto un cielo incontaminato capace di regalare un firmamento di stelle tra i più belli del mediterraneo.

     

    7° Favignana – Trapani (ca. 4 miglia nautiche, ca. 1 ora)

    Dopo una bella colazione e un po’ di tempo per fare gli ultimi tuffi tra i pesci che brillano sul fondo di sabbia bianchissima, salutiamo Favignana e dirigiamo la prua verso il marina di Trapani dove attraccheremo verso mezzogiorno. Sentiremo già la nostalgia del sole e del sale tra i capelli, di tramonti indimenticabili e delle baie più belle del mediterraneo. È tempo di saluti e di mettere dentro il bagaglio il ricordo di un’esperienza indimenticabile.

     

    Per sua stessa natura il viaggiare per mare rende impossibile rispettare una programmazione dettagliata degli itinerari, a causa della stretta dipendenza di questi dalla direzione del vento e quindi delle onde; ma in fondo è questo il suo bello: in buona misura si va dove ci porta il vento in uno spirito di libertà. Gli itinerari riportati sono solo esempi indicativi. Di solito a inizio settimana lo skipper ha già un’idea di quali saranno le condizioni meteo generali per i successivi 4-5 giorni. Saranno queste a suggerire l’itinerario di massima che sarà più conveniente seguire.

    Per motivi di sicurezza il giudizio dello skipper per quanto riguarda la navigazione e le eventuali variazioni al programma è insindacabile.

     

     

  • Caratteristiche

    Vacanza sportiva adatta a tutti dove è necessario uno spirito di collaborazione e condivisione tra i partecipanti. È necessario inoltre un po' di spirito di adattamento e condivisione per il tipo di sistemazione prevista, in quanto gli spazi nelle barche a vela sono ridotti: cabine piccole e bagni in condivisione, dinette con angolo cottura e tavolo.

    Le distanze da un'isola all'altra vanno dalle 4 alle 12 miglia nautiche e in media il tempo di navigazione giornaliera va da 1 a 2,5 ore.

     

    Il vento alle Egadi in estate è sempre presente ma raramente fastidioso ed in generale scende la sera. Nel pomeriggio normalmente c'è una brezza termica che permette di veleggiare serenamente da un'isola e l'altra. 

     

    Il gruppo sarà composto anche da partecipanti provenienti da altri tour operator o agenzie italiane. In alcuni casi, i partecipanti potrebbero essere anche stranieri. 

     

    Tutti i partecipanti devono essere in uno stato di forma psicofisica adatto ad affrontare l’itinerario.

    In caso contrario, lo skipper potrà escludere uno o più viaggiatori dalle escursioni più impegnative per tutelare la loro incolumità e quella del gruppo.

     

     

     
  • Come arrivare

    Imbarco: il lunedì dalle 14:00 alle 17:00 al marina Vento di Maestrale di Trapani

     

    Gli aeroporti di riferimento sono l'aeroporto di Trapani e di Palermo Punta Raisi. Ci sono diverse compagnie di linea e low cost che collegano questi aeroporti con le principali città italiane. Vi possiamo aiutare noi, chiedeteci un preventivo. Ricordiamo che prima si prenota, meno si spende!

     

    Una volta atterrati è possibile raggiungere il porto d'imbarco: 

    - dall'aeroporto di Trapani: servizio di bus dell’Ast oppure in taxi (costo fisso 30 €)

    - dall’aeroporto di Palermo: la compagnia Sagesta offre collegamenti diretti con Trapani; orari dall'Aeroporto: 09.15 – 11.15 – 13.15 –  17.15 – 19.15; da Trapani: 06.00 –07.30 – 09.30 – 11.30 – 15.30 (www.segesta.it)

     

    È inoltre possibile prenotare un transfer con i seguenti operatori: 

     - Fiorino Transfer (NccAF): e-mail: info@fiorinotransfer.it; tel.: 3293864249 / 3293219465; www.fiorinotransfer.it

    - Trapani Tourism Service: e-mail: info@trapanitourismservice.it; tel.: 3288009095; www.transfertrapanipalermo.it

    - Giurlanda Transfer and Tour: e-mail: giurlandatour@gmail.com; tel.: 3385908196; www.giurlandatour.it

    - Marsala Shuttle di Gaspare Sparla: e-mail: info@marsalashuttle.com; tel.: 3335907503; www.marsalashuttle.com

     

    RIENTRO

    Sbarco: la domenica alle ore 12:00 al marina Vento di Maestrale di Trapani.

     
  • Pernottamento e pasti

    Imbarcazione

     

    Elan 434 Impression del 2006, concepito per la crociera pura. Costituito da 4 cabine doppie per gli ospiti (3 matrimoniali e 1 con letti a castello), dinette con 2 posti letto riservati all’equipaggio e 2 bagni con acqua calda (capacità di 500 l) e doccia, dotati di prese elettriche da utilizzare solamente quando si è in porto.

    Tra i suoi pregi si possono annoverare una grande comodità dei volumi interni grazie al baglio massimo molto largo, delle linee d'acqua dal design elegante associate ad un piano velico contenuto che si caratterizza per la facilità di gestione. Il salone di questa imbarcazione, posto sul ponte piccolo (semi deck), trasmette una sensazione di estremo comfort grazie alla fluidità dello spazio, l'atmosfera accogliente, le finestre panoramiche e gli interni in legno chiaro. Gli interni di pregio fanno apprezzare il tempo passato in mare aperto, senza rinunciare alla piacevolezza e al comfort degli ambienti della terraferma: il legno caratterizza le cabine e la sala pranzo dove un comodo tavolo da pranzo rettangolare è accompagnato da sedute come divano per gli amanti del relax in alto mare. Ci sono pannelli elettrici e inverter, e a bordo è presente un tender di circa 3 m con fuoribordo, per raggiungere facilmente cale e spiagge non avvicinabili con la barca.

     

    Lenzuola e asciugamani
    Nella quota sono incluse lenzuola e asciugamani/telo mare.

     

    Per i pasti viene costituita la cambusa, il nome marinaro per “dispensa”: è la scorta di viveri a bordo. La cambusa, che verrà concordata a inizio tour, verrà gestita dallo stesso equipaggio con l’ausilio dello skipper che grazie alla lunga esperienza suggerirà cosa acquistare in accordo con i gusti di tutti. La cambusa normalmente viene fatta dallo skipper insieme al cassiere (nominato dal gruppo per la cassa comune) e ad un altro membro dell’equipaggio. Di solito i pasti si svolgono a bordo, ad esclusione di qualche cena che potrà essere effettuata a terra in qualche ristorantino locale.
    Per la cambusa si calcolano circa 100 € a persona per l’intera settimana. 

     

  • Materiale informativo

    Alcuni giorni prima della partenza invieremo via mail il documento finale con: 

    • orario e luogo di incontro 

    • indirizzi e numeri di telefono utili

    • eventuali informazioni personalizzate

     

     

  • Al vostro fianco

    Lo skipper è il comandante della barca ed è un istruttore nazionale di vela AICS nonché armatore della barca. È il responsabile in toto della vacanza e della conduzione della barca e referente principale degli ospiti a bordo. Lo Skipper conosce le dinamiche che si possono creare in un gruppo in barca e sa come usarle per aiutare tutto l’equipaggio a stare bene. Per motivi di sicurezza il suo giudizio sulle scelte concernenti la navigazione e le eventuali variazioni sul programma sono insindacabili.

    Vi ricordiamo che lo skipper non è una guida turistica-culturale né un animatore da villaggio, ma ha piuttosto la funzione di gestire gli aspetti tecnici della navigazione, coordinare il gruppo e guidarlo lungo il tragitto. Oltre ad accompagnarci, è una persona intraprendente che non disdegna varianti al programma e che sa darci consigli utili. La sua mansione non comprende la cucina e la pulizia di bordo, compiti riservati normalmente agli ospiti, a turno.

    Lo skipper normalmente dorme nella dinette che è il “salottino”centrale della barca.

     

    Durante il viaggio, in caso di necessità, potete contattare: 

    • il numero dello skipper

    • il numero di emergenza Zeppelin attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 orario italiano.

     
14